Stemma del Comune di Busto Garolfo
Giovedì 21 settembre 2017 
Comune di Busto Garolfo

Provincia di Milano

Busto che vince

Happy Dance

Articolo pubblicato per il mondo della danza anglofona dal critico e blogger Graham Gramilano Spicer, dove parla della serata MAB 2017 di ieri, traduzione al volo in Italiano (scusate eventuali errori).

Il concorso di danza “Premio MAB” (Maria Antonietta Berlusconi), adesso alla sua ottava edizione, è diventato una data importante per la danza classica in Italia ed oltre. E' anche un'opportunità per il mondo della danza Milanese di ritrovarsi.

Creato dopo la scomparsa prematura della sorella di Silvio Berlusconi che gestiva la Scuola Principessa di Milano, il concorso da tantissimi premi che includono borse di studio, partecipazione a festival, e la possibilità di far parte di nuove creazioni coreografiche.

Il Direttore Artistico del MAB e della Principessa, Roberto Fascilla, che fu primo ballerino alla Scala e che entrò a fare parte della scuola della Scala insieme alla Carla Fracci oltre 70 anni fa, era assente per motivi di salute. Tutto il pubblico del teatro, insieme alla presentatrice e ballerina Rossella Brescia, hanno registrato un saluto per lui.

I ballerini non pagano per partecipare al concorso, e l'organizzazione MAB paga anche l'albergo a tanti ballerini. Il concorso è diviso in quattro parti: I più giovani, la primavera (11-13); juniores (14-17); seniores (18-24); ed un premio per la coreografia.

Dei più giovani era notevole la Laura Farina con suo “Russian Dance di Swan Lake “; era composta, musicale e ha fatto un triplo picquet-en-dedans senza difficoltà. Ma è stata stranamente ignorata dalla giuria. Anche Giada Gallio, con la sua variazione “The Fairy Doll” era sicura di sé e ha una personalità radiosa.

Nel gruppo di mezzo Edoardo Sartori, finalista a Lausanne quest'anno, ha interpretato molto bene la sua variazione di Albrecht e giustamente ha vinto un premio. La Chiara Tartaglia, che avevo già notato nel 2015, e che ha vinto l'anno scorso, ha potenziale, ma le mancavano qualche piccolo tocco di stile nel suo Gamzatti, mentre la Anna Zingoni ha dimostrato sua tecnica sicura nella variazione di Esmeralda con tamburello (ha preso un altro premio). La splendida Giovanna Doria, un esplosione di fascino con suo sorriso vincente, sa come ‘ballare' e ha presentato una variazione presa da Fiamme, ma era ancora migliore nelle due coreografie dove ha ballato più tardi nella serata. E' un talento.

Nel gruppo Seniores, Vincenzo Privitera ha meravigliato la platea con la sua bravure fisica nel pezzo contemporaneo Sensation, ma non c'entrava molto con il resto della serata. Alla fine è stato premiato Simone Giroletti per il suo pezzo contemporaneo, Red Rose, che aveva basi classici più evidenti.

Andrea Astemio ha vinto il premio della coreografia con la sua creazione Be Woman, di sicuro il pezzo più originale della serata usando ritmi Indiani e qualche tocco orientale nei movimenti dei ballerini.

Come regalo finale al pubblico mentre la giuria deliberava, Dario Lancetta, otto anni, ha ballato il suo Lancetta Dance, coreografato spiritosamente da Alessandra Romano. In Italiano ‘Lancetta' significa la “lancetta” di un orologio, e infatti si sentiva il tic-toc mentre le sue gambe andavano in senso orario …. ed anche in senso anti-orario!! E' stato un pezzo divertente ma non stucchevole, ed il piccolo Dario si è divertito molto mentre ballava… come il suo pubblico.

Mentre la Brescia parlava con qualche ballerino, abbiamo sentito più volte “Studio danza a Busto Garolfo”. E' un piccolo paese con 14.000 abitanti non lontano da Milano. Dopo un po' di ricerca (purtroppo il Programma di sala non aveva dettagli), ho scoperto che Laura Farina, Chiara Tartaglia, Giovanna Doria, le ballerine del gruppo Be Woman e persino il piccolo Dario Lancetta studiano tutti a Busto Garolfo. Cioè, quasi tutti i ballerini che avevo notato da una lista di 19, ed anche la sezione coreografico. Come può essere? Già se venivano tutti da Milano o Roma sarebbe stato sorprendente, forse incredibile, ma da Busto Garolfo! Se fosse stato un concorso in Inghilterra sarebbe come dire che molti dei migliori ballerini venivano da Staines!

Altra ricerca. La scuola si chiama Happy Dance diretto da Irina Pana, nata a Bucarest. E' ovvio che ha un grandissimo talento.

Un'altra scuola che spiccava per la loro professionalità – chignon perfette, vestiti giusti, e sembravano tutti ballerini - era (grazie Google) Danza STEP! di Padova, direttice Debora Ferrato, che ha creato la coreografia piacevole che si chiama Lacrimosa.

Come hanno sottolineato Rossella Brescia, il coreografo Luciano Cannito e la Signora Carla Fracci durante la premiazione, c'è tanto talento in Italia, e queste scuole eccellenti incoraggiano la crescita di questo talento, ma purtroppo ci sono pochissimi posti dove può fiorire ed essere apprezzato.


Campionati italiani junior e senior cinture rosse e nere

Questo fine settimana scorso si sono svolti a Bari i campionati italiani junior e senior cinture rosse e nere. La Combat Team Busto Garolfo vi ha partecipato con 4 atleti:
Primo campionato italiano per Piccinno Mattia, nella categoria -59 cinture rosse,
Andrea Naso nella categoria -68 senior cinture nere, che nonostante un infortunio prova a dilettarsi per conquistare il titolo dovendosi purtroppo fermare.
Il capitano Pagliara Marco prova anche lui a conquistare il titolo italiano nella categoria -63 senior cinture nere non riuscendo però a portare a termine l'obbiettivo
Piccinno Aurora, che riesce ad aggiudicarsi il titolo di vice campionessa italiana nella categoria -63 junior cinture rosse conquistando il secondo posto.
I maestri Arturo Pagliara e Marco Pagliara restano soddisfatti dei risultati raggiunti, continuando la preparazione per la Dream Cup, Coppa Italia che si terrà a Busto Arsizio il 20/21 Maggio con 4 dei nostri atleti convocati dalla squadra Taekwondo Lombardia a rappresentarla : Pagliara Matteo, Naso Andrea, Piccinno Mattia e la vice campionessa Italiana Aurora Piccinno


Titoli italiani alle finali Judo CSI

Week end da mille e una notte per i ragazzi del CSG Judo che hanno fatto razzia di titoli italiani alle finali Judo CSI.
E non parliamo di un torneo provinciale o regionale, parliamo della finale nazionale che si è svolta sabato 22 e domenica 23 Aprile a Cesena.
Il CSG si è schierato compatto mettendo in campo 9 dei loro migliori agonisti, e il risultato è stato strepitoso.
Dalila Sina, Chiara Drago, Christian Sagunti e Gabriele Drago si sono diplomati campioni nazionali 2017, Chiara Mignoli e Vincenzo Barretta hanno ottenuto due pregevoli secondi posti che arricchiscono la bacheca della piccola società di Busto Garolfo.
Una lode va anche a Luigi Lorusso e Andrea Bonetti che si sono battuti con grande determinazione e a Federico Figna che ha accarezzato il podio fino all'ultimo, perdendo la finale per il terzo posto.
Un bottino decisamente pregevole che consolida la tenacia di questi ragazzi e la qualità della società.
Il Coach del CSG, Lorena Cavenaghi, a stento conteneva la soddisfazione per questi risultati.
Lorena, quanta grinta, quanto lavoro, e che risultati!
Vero, aggiungo anche quanto impegno e quanti sacrifici ci sono dietro a questi risultati. Noi siamo partiti sperando il meglio ma preparandoci al peggio, inutile fare sogni di gloria che poi possono diventare cocenti disillusioni. Ma ho capito che questi ragazzi avevano fame, avevano voglia di portare a casa risultato
E che risultati! 4 campioni nazionali e due vicecampioni. Più un podio sfiorato. Un bel bottino.
Sì sì, e sono risultati che ci stanno tutti. 5 giorni di allenamento a settimana, la domenica c'è spesso gara, insomma dopo tutto questo impegno i risultati devono arrivare. Diciamo che così sono stati decisamente importanti, ma sono contentissima per tutti loro. E sono contenta anche per le loro famiglie che li accompagnano anche in trasferte impegnative. Mi spiace per Luigi, Andrea e Federico che si sono impegnati senza tuttavia agguantare il podio. Sono certa che arriverà il loro momento, è solo questione di aver pazienza e continuare ad allenarsi duramente.
Il CSG non finisce mai di stupire. Qual è il segreto?
Non c'è un segreto, o forse il segreto sta nella semplicità e condivisione. Questi ragazzi vivono il Judo, ne sentono il sapore, hanno creato un bellissimo gruppo, si sostengono a vicenda e quando uno è sul tatami è come se salissero con lui i suoi compagni di allenamento. Li vedi che si incitano durante le gare e gioiscono per i successi dei compagni. In un momento in cui in diversi sport si vedono cose molto deplorevoli, intorno al Judo, e non solo qui al CSG, si vivono momenti veramente di grande qualità. Questo è il Judo e questo è il messaggio che cerchiamo di far passare non solo a parole ma dando l'esempio in prima persona.
E ora meritato riposo?
Ma che riposo! Domenica abbiamo già una gara a Castelletto Ticino, ci ritaglieremo qualche minuto per fare il punto di questa giornata e poi sotto nuovamente.
Che dire, al CSG non ci si ferma mai. Vamos!

Chiara Drago

Chiara Mignoli

Christian Sagunti

Dalila Sina

Gabriele Drago

Vincenzo Barretta


Ultimo aggiornamento: 04/05/2017

Prossimi Eventi di Settembre:

21 - Sotto il tuo bianco soffice mantello (Mostre/Spettacoli)
23 - Esposizione Cinofila Amatoriale (Manifestazioni)
28 - Sotto il tuo bianco soffice mantello (Mostre/Spettacoli)
Visualizza Eventi

Prossime scadenze (21/09 - 05/10):
Nessuna scadenza nel periodo.
Scadenziario

IMU/TASI:
Collegamento al sito (esterno) per il calcolo dell'IMU e della TASI



Prossimo Consiglio Comunale:
Nessuna convocazione programmata.

Appalti, Bandi e Concorsi:
Appalti/Bandi: 1 Attivi Appalti/Bandi
Concorsi/Mobilità: 0 Attivi

S.U.A.P. (sito esterno)
SPORTELLO TELEMATICO SUAP


Sito Ufficiale del Comune di Busto Garolfo © 2012 -  Privacy  -  Copyright  -  Note Legali  -  Informativa sui cookie

CSS Valido!  Valid XHTML 1.0 Strict